Seleziona una pagina

Cusumano

All’alba del terzo millennio, nel 1999, scrissi lo statuto per un Consorzio senza precedenti in Italia: un atto di fede tra Piemonte, Toscana, Sicilia – tra tre produttori delle tre Regioni: Cusumano, Dezzani, Dievole. Ambivo a inventare il futuro di una realtà Siciliana, quando il successo enoico attuale della Sicilia non era ancora una visione – e, tra tante, avvicinai la famiglia Cusumano, titolare all’epoca della realtà Cadivin. In Piemonte avevo già maturato una bella relazione con DEZZANI: insieme avevamo prodotto “Plenum”. Per DEZZANI avevo l’ambizione di un rebranding – utile e necessario. E come socio e presidente ed alfiere del Consorzio, ambivo a fortificare il brand DIEVOLE. In termini di essenza e strategia ed esordio, il primo contributo CUSUMANO lo ricevette da me nel 2000 – e per i primi anni del nuovo millennio. L’atto costitutivo del ‘Consorzio Trilogy’ tra Dezzani, Dievole e Cusumano, fu poi firmato in presenza del notaio Dr. Paolo Nannini di Siena nel 2000 da Giovanni Dezzani, Diego Cusumano e da me. “Doing as we are, becoming as we do.” – era il nostro credo: Facciamo come siamo, diventiamo facendo. I professionisti e gli osservatori internazionali accolsero il mio “Italian act of faith” – perché lo era davvero un atto di fede, questo patto tra regioni e tra persone così diverse. L’esordio di Trilogy, e quindi di CUSUMANO nel mondo, porta la data del mailing di Trilogy: 8 Gennaio 2001. Con quel mailing i miei cinquanta clienti importatori-distributori in ogni singolo Stato degli USA ricevettero come ‘teaser’ una salsa fatta coi tre ingredienti delle tre regioni: pomodoro di Pachino, tartufo d’Alba, Olive Toscane. A seguire: le campionature, i colloqui, gli accordi commerciali. Obiettivo del Consorzio era edificare e fortificare le relazioni attraverso l’uso strategico delle sinergie e della condivisione – ad iniziare col Nord America. Negli Stati Uniti appoggiai importazione ed adempimenti presso la struttura di Dievole-USA, che avevo creato in California già dieci anni prima – come primo produttore di vino dell’Italia – in modo da poter autodeterminare la mia crescita commerciale con relazioni commerciali dirette e personali in ogni Stato, invece che con un solo importatore nazionale. Nel 2001 introdussi ed accompagnai CUSUMANO non solo in USA, ma nei principali mercati del mondo – anche in Italia, dove presentai Alberto e Diego Cusumano ed i loro vini d’anteprima, ad un evento a Dievole, ai quasi 60 agenti che in quell’anno si dedicavano alla mia azienda nella Penisola. Avevo previsto che il Consorzio sarebbe stato di breve durata – proprio per il successo che avrebbe avuto. Durante Trilogy i fratelli Alberto e Diego Cusumano han potuto accelerare la maturazione di quel loro virtuosismo che li avrebbe portati in tempi accelerati a creare una delle più redditizie imprese del vino in Italia.

Il 2000, anno di fondazione di Trilogy, fu il quindicesimo dei miei 20 anni come “Mario di Dievole”. Il Consorzio fu quindi di breve durata, e di grande successo. Sin dal 2006 non sono più ‘Mario di Dievole’ ma sono curatore e creatore di brands. Il segno grafico del logo così come il package design di CUSUMANO non sono opera del mio ufficio. Io ho contribuito solo con quanto sopra descritto.

Pin It on Pinterest