Seleziona una pagina

Tocco

Uno dei più grandi “trasformatori” della produzione friulana, si lascia ispirare alla propria metamorfosi.
Già il nonno Attilio gli diceva: “Non cercare di conoscerti troppo bene! Se il bruco volesse conoscersi bene, non diventirebbe mai farfalla.” Con i suoi ben noti vivaisti il Friuli è co-protagonista della metamorfosi del Vigneto Italia. Uno dei più noti vivaisti si trova a due passi da una delle proprietà di Michelangelo Tombacco, a Domanins, il paese delle “radici del vino”. E lì vicino anche il parco naturale di farfalle più grande in Italia: Bordano. Michelangelo Tombacco esordisce con TOCCO, con le prime e le ultime lettere del cognome di tre generazioni dedicate al vino. Seguiranno le produzioni delle sue proprietà, il cui vestito sarà mostrato qui in anteprima. “Ora tocca a te, Michelangelo!” gli disse un giorno il padre Otello. E così oggi, la farfalla di Michelangelo è a portata di mano. Mosaici celebrativi – della vicina Scuola del Mosaico di Spilimbergo – vestiranno i vini coltivati in onore di emigrati friulani che hanno portato nel mondo un…pezzo di Friuli, ritornando al Friuli un pezzo di sé.

Pin It on Pinterest