DEL COLPO CAGION DEL FOCO

Leonardo da Vinci sul brand
Nella pagina BRANDS mi soffermo sull’etimo della parola BRAND – e quindi sul …fuoco. EccoLe il pensiero di Leonardo da Vinci a proposito.

Nella filosofia naturale di Leonardo la percussione rappresenta l’effetto finale della forza, la causa delle modificazioni meccaniche nei corpi. Il fuoco, invece, tra i quattro elementi naturali è quello che ha il potere di trasformare “quasi tutti i corpi di suo essere in un altro” (Codice Atlantico f. 1033r). Leonardo offre vari esempi del legame di tipo causale che intercorre tra queste due “potenze di natura” che mettono sullo stesso piano la fisica e la chimica dei quattro elementi.

Il colpo del martello sull’incudine determina uno squilibrio nella struttura della materia sviluppando calore al punto da poter accendere un fiammifero. Nel cuore, il sangue percuote le pareti dei ventricoli, scaldandosi fino al punto di trasformarsi tutto in fuoco se non intervenisse l’aria fresca attraverso i polmoni a mantenere l’equilibrio termico (RL 19081r). Nei forni metallurgici la fusione dei metalli dipende dai “moti trivellanti” del fuoco e dalla velocità del loro impatto con il metallo (Codice Atlantico f. 87r, Codice Arundel P 29r : f. 149v).

Tra il 1502 e il 1508, nella fase matura dei suoi studi sui quattro elementi, Leonardo arriva addirittura a tentare una riforma del concetto di elemento, cercando di andare oltre la dimensione meramente qualitativa della tradizione aristotelica e concependo un’idea di elemento con caratteristiche fisiche, almeno in linea di principio, misurabili in termini di peso.

Tanto dilettevoli sono due delle sue ‘Favole’:

IL FUOCO E L’ACQUA

“Il foco contende l’acqua posta nel laveggio, dicendo che l’acqua no merita star sopra il foco, re delli elemente, e così vo’ per forza di bollore cacciare l’acqua del laveggio; onde quella per farli onore d’ubbidienzia discende in basso e anniega il foco.”

LA FAVOLA DEL FUOCO

Un giorno il Fuoco, offeso perchè l’Acqua nella pentola stava sopra di lui che pure è il superiore elemento, decise di innalza le sue fiamme sempre più in alto, finché l’acqua arrivò ad ebollizione e traboccando dalla pentola lo spense.

12.09.2019